fbpx

Concorsi truccati a Catania: rinvio a giudizio per l’ex assessore Razza e altri dieci

Concorsi truccati a Catania: rinvio a giudizio per l’ex assessore Razza e altri dieci

Concorsi truccati a Catania: rinvio a giudizio per l’ex assessore Razza e altri dieci

E' arrivato il rinvio a giudizio per undici persone nel procedimento scaturito da un’indagine dei carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Catania su incarichi nell’ambito di progetti finanziati e approvati dall’assessorato alla Salute della Regione Siciliana attribuiti, secondo l’accusa, a «predestinati» o congiunti con bandi predisposti ad hoc ed esami pilotati.

Anche l'ex assessore regionale Razza rinviato a giudizio

Tra i rinviati a giudizio c’è l’ex assessore regionale alla Salute e neo parlamentare europeo di FdI Ruggero Razza, indagato per turbata libertà di scelta del contraente per la nomina di un professionista per un progetto da 10mila euro. Per lo stesso tipo di reato contestato è stata emessa sentenza di assoluzione, per non avere commesso il fatto, dell’ex assessore regionale al Lavoro, Antonio Scavone, che si era dimesso dall’incarico di medico dirigente dall’ospedale di Catania in cui lavorava.

I nomi di chi andrà a processo

Rinviati a giudizio anche Ignazio Igo La Mantia, ex presidente dell’ordine dei medici, e Giuseppe Arcidiacono, dirigente medico dell’ospedale Garibaldi ed esponente di Fdi che si era candidato a sindaco di Catania per poi ritirarsi. A giudizio anche: Alberto Bianchi, Filippo Di Piazza, Sebastiano Felice Agatino Ferlito, Rosalia Maria Leonardi, Eugenio Pedullà, Ernesto Guido Rapisarda, Francesco Lo Re e Daniele Sorelli.

Condannato ex direttore amministrativo dell'Ordine dei medici di Catania

Il gup ha emesso anche la sentenza del processo col rito abbreviato e condannato Aldo Missale, ex direttore amministrativo dell’Ordine dei medici di Catania, accusato di corruzione, a sei anni e otto mesi di reclusione e il medico, Calogero Grillo, accusato di turbativa d’asta, a otto mesi, per quest’ultimo esecuzione pena sospesa.

Missale dovrà anche risarcire le parti civili, le aziende ospedaliere Policlinico e Garibaldi, l’ordine di medici e una parte lesa, da liquidarsi in separata sede con una provvisionale fissata in 30mila euro ciascuno. Condannato al risarcimento in favore del Policlinico universitario, invece, Grillo, che dovrà versare una provvisionale di 10mila euro.

risuser

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi