fbpx

La scuola più semplice, una piattaforma unica che riguarda tutti i rapporti

La scuola più semplice, una piattaforma unica che riguarda tutti i rapporti

La scuola più semplice, una piattaforma unica che riguarda tutti i rapporti

"Abbiamo creato una piattaforma unica destinata a semplificare la vita dei genitori, studenti e personale scolastico perché ha realizzato un unico portale nel quale si possono fare tutte le operazioni che riguardano i rapporti con la scuola, quindi un accesso facile e veloce. Si potranno fare i pagamenti, le iscrizioni, seguire il percorso scolastico del figlio, si potrà dialogare con il docente orientatore". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, intervenendo in video collegamento al convegno 'La semplificazione normativa fra presente e futuro', in corso a Roma.

"Stiamo inoltre realizzando la digitalizzazione del fascicolo del dipendente - aggiunge Valditara - con l'obiettivo di non molestare più i dipendenti della scuola, perché l'amministrazione conosce già tutto dato che con l'Intelligenza artificiale si può mettere tutto a sistema: tutto quello che riguarda il personale, dai trasferimenti, avvio delle pratiche di pensionamento e basterà inserire il codice fiscale per raggiungere tutta la documentazione e non sarà necessario produrre carte. Per non parlare del discorso della firma digitale dei contratti che abbiamo utilizzato per l'avvio di questo anno scolastico: in 60mila hanno firmato da casa. Quindi si tratta di un processo di semplificazione importante".

L'intelligenza artificiale a scuola

"L'intelligenza artificiale è fortemente utile per la personalizzazione della didattica per i nostri studenti - spiega ancora Valditara - una didattica sempre più costruita su misura, come se fosse sartoriale, per aiutare nel miglior modo possibile lo studente nel suo corso di apprendimento. Ad esempio, l'Ia ha un ruolo importante per i disabili dato che può supportarli in maniera personalizzata con lettori, schermi, e software personalizzati con riconoscimento della voce".

"Vorrei sottolineare che le semplificazioni, l'introduzione dell'Ia non significa perdere il libro cartaceo che rimane fondamentale per la formazione dei nostri giovani, come la figura centrale del docente: non potranno mai essere banditi o sostituiti. L'Ia è al servizio dell'uomo, del docente, dei genitori, dello studente", conclude Valditara.

risuser

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi