fbpx

Fine mercato tutelato luce e gas nel 2024, cosa significa e l’ipotesi del rinvio

Fine mercato tutelato luce e gas nel 2024, cosa significa e l’ipotesi del rinvio

Fine mercato tutelato luce e gas nel 2024, cosa significa e l’ipotesi del rinvio

La fine del mercato tutelato per luce e gas (per il settore energia, più in generale) per clienti domestici non vulnerabili è prevista a gennaio 2024 per il gas e ad aprile 2024 per la luce. Anche se il passaggio appare “salvo”, al momento, si discute ancora sui tempi e le modalità del passaggio al mercato libero e appare perfino l’ipotesi di un rinvio.

Il tema è stato oggetto di discussione di un’interrogazione al Senato, durante la quale il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto, ha dichiarato: “Sono in corso valutazioni da parte del governo sul meccanismo di traghettamento al di fuori del mercato tutelato dei clienti domestici, ed in particolar modo dei vulnerabili, tenendo conto dell’instabilità dei prezzi dell’energia in questa fase storica. Si stanno valutando tempi e modalità del trasferimento”.

Fine del mercato tutelato luce e gas nel 2024, cosa cambia

Il mercato tutelato prevede “servizi di fornitura di energia elettrica e gas naturale con condizioni economiche (prezzo) e contrattuali definite dall’Autorità di Regolazione Reti e Ambiente (ARERA)” per clienti finali di piccole dimensioni (famiglie e microimprese) che non hanno scelto un venditore del mercato libero.

Nel mercato libero invece propone dei prezzi determinati dalle dinamiche del mercato. Il passaggio è gratuito e può essere effettuato in qualsiasi momento. Dopo la fine del mercato tutelato di gas e luce, si verrà automaticamente trasferiti a un fornitore del mercato libero scelto da ARERA. Ovviamente comporta vantaggi e svantaggi.

Vantaggi e svantaggi del mercato tutelato e di quello libero

Mercato tutelato – Vantaggi

  • Aumenti e riduzioni di prezzi di luce e gas senza picchi improvvisi;
  • Non esistono praticamente servizi extra o spese accessorie.
  • Mercato tutelato – Svantaggi
  • Non esistono piani tariffari.
  • Mercato libero – Vantaggi
  • Più opzioni di piani tariffari e offerte;
  • Possibilità di offerte luce e gas con unico gestore.

Mercato libero – Svantaggi

Spese accessorie.

Dl energia e l’ipotesi rinvio della fine del mercato tutelato, cosa succede

Il prossimo 25 settembre con ogni probabilità verrà presentato ufficialmente il testo del decreto Energia preparato dal Governo, che prevede una serie di misure in materia di energia e provvedimenti per combattere l’inflazione. Si va verso la conferma del bonus bollette (per luce e gas), del bonus prima casa per under 36 e al finanziamento del “bonus benzina“, tema quest’ultimo molto discusso in questi giorni.

Accanto a queste novità si fa spazio anche l’ipotesi di un rinvio o di una serie di valutazioni sulla fine del mercato tutelato per gas e luce. Una possibilità che ha attirato nelle scorse ore l’attenzione di Federconsumatori, che alle dichiarazioni del ministro Pichetto Fratin risponde: “Rimaniamo onestamente basiti dalle dichiarazioni del ministro Pichetto Fratin circa i timori che la fine del servizio di maggior tutela per il settore elettrico e il gas, previsto da gennaio 2024, possa arrecare un danno economico agli utenti e alle famiglie. Verrebbe da esclamare: ‘Meglio tardi che mai!’. Sorprende, infatti, che solo ora il ministro si renda conto di quello che, da anni, ripetiamo pressoché quotidianamente. Ma se finalmente è stato individuato e compreso il problema, ora è importante trovare la soluzione più adeguata: in tal senso, sicuramente, l’ipotesi di un rinvio di appena qualche mese è insufficiente ed errata”.

“È necessario, a nostro avviso, avviare un’analisi più approfondita, distinguendo tra il percorso di fine tutela per il settore elettrico e per il gas. Soprattutto sul secondo si concentrano le maggiori criticità, correlate all’aumento dei costi per gli utenti (…). Con le dinamiche dei prezzi in corso, la probabilità per gli utenti a servizio di maggior tutela di ritrovarsi con delle bollette decisamente più care è matematicamente certo”, si legge in una nota.

Alla luce di questi dati, Federconsumatori chiede che la delibera di fine del mercato tutelato per luce e gas “venga sospesa e reimpostata tenendo maggior conto dei diritti degli utenti”.

redazione

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi