fbpx

Covid, il virologo Cascio: “In Sicilia dati sottostimati”

Covid, il virologo Cascio: “In Sicilia dati sottostimati”

Covid, il virologo Cascio: “In Sicilia dati sottostimati”

"Sicuramente sta aumentando la pressione nei pronto soccorso a causa delle sindromi influenzali alcune delle quali causate dal Covid altre dovute ai virus influenzali, parainfluenzali e al virus respiratorio sinciziale. In Sicilia i dati ufficiali sull'incidenza del Covid evidenziano numeri molto più bassi rispetto a quelli di altre regioni italiane e Palermo, rispetto alle altre provincie siciliane avrebbe addirittura una incidenza nettamente inferiore. Sicuramente mancano dati certi riferiti ai positivi non ospedalizzati". Così Antonio Cascio, specialista in infettivologia al Policlinico Giaccone di Palermo.

Molti casi di Covid sommersi ovvero non dichiarati

"Ci sono molti casi di Covid sommersi ovvero non dichiarati, e quindi le statistiche ufficiali dei nuovi contagi sono fortemente sottostimate - dice il virologo ad askanews - sia perché le persone con la sindrome simil influenzale fanno i tamponi `fai da te' e non lo comunicano a nessuno, altre preferiscono `non sapere' e non si sottopongono al tampone. Molte persone hanno paura che potrebbero essere costrette a star isolate dopo che si scopre la loro positività ed anche per questo non vogliono sottoporsi al tampone. Cosa sbagliata, in base alle regole attualmente vigenti non è più obbligatorio l'isolamento. È dovere di tutti dichiarare ufficialmente la diagnosi al medico di base, poiché è fondamentale per la sanità pubblica conoscere con precisione la diffusione delle malattie infettive".

risuser

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi