fbpx

Carta Dedicata a te 2024, quando esce la graduatoria?

Carta Dedicata a te 2024, quando esce la graduatoria?

Carta Dedicata a te 2024, quando esce la graduatoria?

I cittadini italiani hanno iniziato a chiedersi quando viene pubblicata la graduatoria con i nominativi dei beneficiari che quest’anno riceverà la social card.

Purtroppo, non è ancora il momento di conoscere la graduatoria della Carta Dedicata a te 2024, in quanto le lavorazioni da parte dell’Inps non sono ancora iniziate. È possibile, però, fare una stima e cercare di capire quale potrebbe essere la data presunta, prima che questa venga ufficializzata. Ricordiamo che ogni Comune renderà nota la data.

Ma come viene realizzata la graduatoria della Carta dedicata a te 2024? Ecco tutti i passaggi.

Carta Dedicata a te 2024: come si realizza la graduatoria?

L’articolo 4 del decreto del 4 giugno pubblicato in Gazzetta Ufficiale serie generale n. 146 definisce il primo passaggio fondamentale: l’individuazione dei beneficiari.

Questa procedura sarà la stessa dello scorso anno. Per prima cosa, i Comuni ricevono dall’Inps l’elenco dei beneficiari del contributo nel limite delle carte a loro assegnate. L'individuazione dei beneficiari per stilare la graduatoria della Carta dedicata a te 2024 viene fatta prendendo in considerazione i soli nuclei familiari residenti sul territorio che soddisfano i requisiti necessari. Tra questi, un Isee che non supera i 15mila euro e un nucleo familiare in cui non siano presenti componenti che percepiscono altre misure di sostegno al reddito. Rispetto al 2023, la novità di quest'anno è che la social card non spetta a chi percepisce la Carta acquisti.

Ecco l'ordine dei criteri con cui viene stilata la graduatoria della Carta dedicata a te 2024:

  • in prima istanza viene data precedenza ai nuclei familiari composti da almeno tre componenti, di cui almeno uno nato entro il 31 dicembre 2010;
  • viene data priorità ai nuclei con indicatore Isee più basso;
  • laddove dovessero esserci ancora carte residue, si terrà conto anche dei nuclei composti da almeno tre persone di cui almeno una data entro il 31 dicembre 2006, sempre tenendo conto dell'Isee più basso;
  • le ultime carte ancora residue vengono assegnate alle altre famiglie con almeno tre componenti, con priorità sempre in base all’Isee.

L'individuazione dei beneficiari e la comunicazione

Gli elenchi stilati dall'Inps saranno messi a disposizione dei Comuni entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto, ovvero fino al 24 luglio 2024. Dopodiché, i Comuni verificano la posizione anagrafica, valutando se nei nominativi comunicati dall’Inps sono presenti delle incompatibilità. Sarà, dunque, il Comune a confermare la graduatoria della Carta dedicata a te 2024, disponendone lo scorrimento fino a esaurimento.

I Comuni hanno tempo 20 giorni, quindi fino al 13 agosto 2024, per confermare la graduatoria e apportare le dovute modifiche. Trascorsi altri 10 giorni, intorno al 23 agosto quindi, l’Inps deve rendere definitivi gli elenchi trasmettendo i dati a Poste Italiane. Infine, sarà il Comune a rendere pubblica la graduatoria della Carta dedicata a te 2024 per un arco di tempo di circa 30 giorni.

L'arrivo della social card

Dato che le operazioni di assegnazione si prolungheranno fino alla fine di agosto, probabilmente la social card sarà operativa a partire da settembre 2024. Ricordiamo che l'importo caricato sulla Carta dedicata a te 2024 è di 500 euro e che bisogna effettuare il primo pagamento entro il 16 dicembre 2024. In totale, il numero di social card disponibili è di 1 milione e 330 mila su tutto il territorio italiano.

risuser

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi