fbpx

Risorse per l’edilizia scolastica, a Messina 1,4 milioni di euro

Risorse per l’edilizia scolastica, a Messina 1,4 milioni di euro

Risorse per l’edilizia scolastica, a Messina 1,4 milioni di euro

MESSINA – Buone nuove per l’edilizia scolastica comunale. Con decreto direttoriale n. 246 dello scorso venerdì 13 agosto, relativo alla graduatoria provvisoria dell’Avviso Pon del ministero della Pubblica istruzione, il Comune si è classificato primo in Sicilia con quattro progetti finanziati per altrettante scuole cittadine.

A comunicarlo è stato l’assessore ai Lavori pubblici Salvatore Mondello, che ha anche aggiunto che si tratta degli Istituti comprensivi di Santa Margherita, Villa Lina, Salvo d’Acquisto e La Pira. Più precisamente sono stati stanziati 350.000 euro per ogni singolo intervento, per un totale di 1.400.000 euro. Il finanziamento è stato erogato nell’ambito della programmazione 2014/2020 dei Fondi strutturali europei, Avviso 18786 del 28/6/21 per l’Edilizia–Palestre, Aree di gioco, Impianti sportivi, Mense.

“Si continua con impegno – ha dichiarato l’assessore Mondello – a tracciare la strada virtuosa del recupero e del miglioramento del patrimonio immobiliare scolastico, iniziata da subito e che prosegue senza sosta. Un complesso di immobili vetusti, che si è proceduto a riqualificare partendo dalle basi, ovvero dalle analisi di vulnerabilità sismica e dei fascicoli dei fabbricati, attività prioritaria per qualunque tipo di programmazione, ma mai avviata. Un lavoro lungo e complesso, diametralmente opposto ai cosiddetti interventi tampone, che per troppo tempo hanno caratterizzato il comparto della manutenzione degli immobili, generando situazioni complessive di ammaloramento e carenza di requisiti di sicurezza”.

“Grazie all’impegno di questa Amministrazione – ha aggiunto - sindaco in testa, si è impressa una svolta determinante nelle modalità operative, puntando su interventi risolutivi ed essenziali per garantire i necessari standard; laddove non è stato possibile riqualificare, abbiamo optato per interventi radicali di demolizione e ricostruzione attraverso calcoli preventivi costi/benefici. Un’analisi quotidiana e attenta, che ha messo in primo piano le esigenze della comunità scolastica, in particolare a seguito dell’emergenza Covid, che ha stravolto il territorio e dettato una nuova agenda di priorità e di riorganizzazione mirata”.

“Siamo particolarmente soddisfatti – ha concluso Mondello – non soltanto per la bontà dei progetti presentati, che la graduatoria ha evidentemente premiato, ma soprattutto per l’attenzione che siamo riusciti a dirottare sulla città, in termini di pianificazione e di finanziamenti. Un percorso virtuoso che va certamente incrementato e proseguito, ma che rende merito ad una Giunta operosa e costante al servizio dei bisogni della comunità. Ancora una volta Messina al primo posto, con i fatti”.

risuser

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi