fbpx

Comunicazione Enea 2024, chi deve farla e entro quando

Comunicazione Enea 2024, chi deve farla e entro quando

Comunicazione Enea 2024, chi deve farla e entro quando

La comunicazione Enea 2024 è quella pratica necessaria per usufruire delle detrazioni fiscali sulle spese sostenute per i lavori edilizi, sia che si tratti di Superbonus che di Ecobonus. Attraverso di essa, va comunicato il corretto stato di avanzamento e realizzazione dei lavori effettuati, secondo le normative vigenti, con conseguente miglioramento in termini di risparmio energetico.

Comunicazione Enea 2024

I tempi

La comunicazione Enea 2024 è obbligatoria per usufruire delle detrazioni fiscali e può essere presentata sia dai privati che dai professionisti che effettuano il lavoro. Viene fatta in caso di:

  • Ecobonus;
  • Bonus Casa;
  • Superbonus.

Il termine per la compilazione e l’invio della comunicazione Enea 2024 è di 90 giorni dalla fine dei lavori. Per quanto riguarda i lavori effettuati dal 1° gennaio al 25 gennaio 2024, il limite massimo è comunque il 25 aprile, dato che il portale telematico è online solo dal 26 gennaio.

I documenti necessari

La documentazione e i dati richiesti possono variare a seconda dei lavori effettuati, ma in linea generale, questi dovrebbero includere:

  • dati del beneficiario, vale a dire informazioni personali e fiscali del richiedente e, per casi specifici, anche del professionista che ha eseguito l’intervento;
  • dati catastali dell’immobile interessato dall’intervento;
  • compilazione della scheda descrittiva dell’intervento, con annessi dati tecnici, temporali ed eventuali documenti tecnici richiesti che attestino le caratteristiche del lavoro;
  • fatture e ricevute degli interventi effettuati;
  • dichiarazione di conformità: in alcuni casi, potrebbe essere richiesta una dichiarazione, redatta dal professionista, che certifichi la corretta esecuzione dell’intervento, secondo le normative vigenti;
  • certificazione energetica (APE) dell’edificio o dell’unità immobiliare interessata dall’intervento, attestante le prestazioni energetiche dell’immobile prima e dopo l’intervento.

 

Portale Enea: come registrarsi

Per poter effettuare la comunicazione Enea 2024, bisogna registrarsi all'apposito portale online, attivo dal 26 gennaio 2024.

  • persona fisica: dal 1° settembre 2021 la registrazione di nuovi account di tipo «Beneficiario», «Intermediario» e «Asseveratore» è consentita solo attraverso lo Spid;
  • persona giuridica (solo per i portali ecobonus e bonus casa): la registrazione di nuovi account di tipo «Beneficiario» e «Intermediario» intestati a persone giuridiche continua ad avvenire secondo la vecchia procedura con email e password.

Se l’utente è già registrato, allora può procedere direttamente con l’accesso:

  • la persona fisica può accedere con Spid oppure email e password;
  • la persona giuridica accede con le solite credenziali, quindi email e password.

Comunicazione Enea 2024: cosa fare in caso di ritardo

Nel caso in cui la comunicazione Enea si presentasse in ritardo, cosa succederebbe? Si perderebbe la detrazione?

Il quotidiano dell’Agenzia delle Entrate FiscoOggi specifica che è possibile regolarizzare la propria posizione ricorrendo all’istituto della remissione in bonis. Si può, dunque, sanare l’omessa presentazione della comunicazione nei termini se l’adempimento viene effettuato in presenza di due condizioni:

  • prima della contestazione della violazione (quindi prima di accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali il contribuente abbia avuto formale conoscenza);
  • entro i termini di presentazione della prima dichiarazione utile, versando anche la sanzione di 250 euro.

risuser

Articoli simili

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi