fbpx

Bonus mobili ed elettrodomestici, come ottenere la detrazione del 50%: tutte le info

Bonus mobili ed elettrodomestici, come ottenere la detrazione del 50%: tutte le info

Bonus mobili ed elettrodomestici, come ottenere la detrazione del 50%: tutte le info

La Legge di Bilancio 2023 ha prorogato il già esistente Bonus mobili ed elettrodomestici che consente le spese da sostenere per l’acquisto di mobili o grandi elettrodomestici. La misura consiste in una detrazione del 50% della spesa fino a 8mila euro per l’anno 2023 e 5mila euro per il 2024 per mobili e grandi elettrodomestici nuovi acquistati per arredare un immobile ristrutturato.

Bonus mobili ed elettrodomestici, come accedere

Per accedere all’agevolazione è necessario aver realizzato un intervento del patrimonio edilizio iniziato a partire dal 1° gennaio dell’anno precedente a quello dell’acquisto. Occorre comunicare all’Enea l’acquisto di alcuni elettrodomestici. Per i dettagli, si rimanda al sito dell’Enea per consultare le informazioni per l’invio della comunicazione.

I lavori devono interessare la manutenzione straordinaria, la ristrutturazione, il restauro e il risanamento conservativo. Sulle parti condominiali, è autorizzata anche la manutenzione ordinaria.

Chi può beneficiare del bonus mobili ed elettrodomestici

A beneficiare della detrazione Irpef del bonus sono tutti quei cittadini che hanno intenzione di effettuare un acquisto di mobili ed elettrodomestici nuovi entro il 31 dicembre 2024. Va ricordato che, per quanto riguarda gli elettrodomestici, questi devono rispettare i seguenti requisiti relativi all’efficienza energetica:

Classe non inferiore alla classe A per i forni;

Classe E per lavatrici, lavasciugatrici e lavastoviglie;

Classe F per frigoriferi e congelatori.

Per quanto riguarda i mobili, vengono considerati letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, divani, poltrone, materassi e apparecchi di illuminazione.

Come avere la detrazione Irpef

Il pagamento può essere effettuato attraverso bonifico bancario, postale o con carta di credito o bancomat. Si ricorda che è necessario conservare fatture, ricevute e documentazioni di addebito sul conto corrente. Inoltre, nella dichiarazione dei redditi va indicata la spesa sostenuta. Essa verrà ripagata entro 10 anni.

La detrazione Irpef potrà essere considerata ammissibile anche nel caso in cui i mobili e gli elettrodomestici nuovi siano stati acquistati attraverso un finanziamento, a patto che i pagamenti siano effettuati attraverso le modalità previste dalla normativa.

redazione

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi