fbpx

Finanziamenti a fondo perduto a favore delle edicole: i criteri e i fondi a disposizione

Finanziamenti a fondo perduto a favore delle edicole: i criteri e i fondi a disposizione

Finanziamenti a fondo perduto a favore delle edicole: i criteri e i fondi a disposizione

La Regione Siciliana ha destinato 5 milioni di euro di contributi a fondo perduto rivolti a edicole e agenzie di distribuzione e stampa per far fronte alla crisi economica causata dalla pandemia da Covid-19.  Le risorse provengono dai fondi del Piano di sviluppo e coesione. Sul sito web dell’Irfis sono stati pubblicati gli avvisi per accedere alle agevolazioni.

I destinatari delle agevolazioni

I soggetti destinatari delle agevolazioni e requisiti di ammissibilità sono le edicole aventi sede legale o operativa nel territorio regionale che esercitavano alla data di entrata in vigore della legge regionale 12 maggio 2020, n. 9 e continuano ad esercitare al momento della presentazione dell’istanza di agevolazione finanziaria l’attività identificata con codice di classificazione ATECO 47.62.10.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria prevista per la misura, comprensiva delle commissioni e costi di gestione a carico del Fondo, è pari a 4.200.000 euro derivanti dal Piano di Sviluppo e Coesione. L’Amministrazione regionale si riserva di non procedere alla emissione dei provvedimenti di concessione dei contributi a favore dei beneficiari in assenza di disponibilità di risorse finanziarie a valere sui fondi sopra indicati.

In tal caso, nulla sarà dovuto ai richiedenti. L’Amministrazione regionale si riserva la possibilità di integrare e/o sostituire la dotazione finanziaria anche utilizzando coperture finanziarie di derivazione comunitaria e/o altre risorse disponibili. Le agevolazioni saranno erogate da Irfis ai beneficiari a condizione che siano state effettivamente rese disponibili le relative risorse.

Schifani: “Sosteniamo settore strategico”

“Il governo regionale – afferma il presidente della Regione, Renato Schifani – ha dato il via a una misura attesa per sostenere un settore strategico della nostra economia. Si tratta di un comparto che da qualche anno vive una situazione di difficoltà che si è acuita durante l’emergenza sanitaria. Anche in questo caso, attraverso l’Irfis e la sua piattaforma digitale, diamo risposte concrete agli operatori del mondo editoriale”.

Il plafond finanziario

Il plafond finanziario destinato alle agenzie di distribuzione e stampa è, invece, di 800 mila euro. Il beneficio verrà erogato in parti uguali a tutti i richiedenti fino a un massimo di 100 mila euro ciascuno, nel caso di imprese già operanti al 31 dicembre 2018, e per un massimo di 30 mila euro ciascuna per quelle non ancora operanti a quella data. In ogni caso il contributo non potrà eccedere un terzo del fatturato aziendale del 2019.  Per entrambi gli avvisi le domande devono essere presentate dal rappresentante legale dell’azienda esclusivamente per via telematica all’indirizzo https://incentivisicilia.irfis.it, accedendo alla piattaforma dedicata mediante Spid o Carta nazionale dei servizi (Cns), e devono essere sottoscritte con firma digitale. L’invio delle istanze potrà avvenire dalle ore 10 di martedì 23 gennaio 2024 alle ore 17 di mercoledì 7 febbraio 2024.

redazione

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi