fbpx

Concorso all'Università di Palermo per 32 posti di ricercatore

Concorso all'Università di Palermo per 32 posti di ricercatore

Concorso all’Università di Palermo per 32 posti di ricercatore

L'Università degli studi di Palermo ha indetto le procedure selettive, per titoli e colloquio, finalizzate alla copertura di n. 32 posti di ricercatore a tempo determinato della tipologia contrattuale prevista al comma 3 lettera b), dell'art. 24 della Legge 240 del 30/12/2010, nel testo vigente prima dell’entrata in vigore della legge di conversione del D.L. 36/2022, con contratto di durata triennale, per lo svolgimento di attività di ricerca, di didattica, di didattica integrativa e di servizi agli studenti.

Requisiti di ammissione

Sono ammessi a partecipare i candidati in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente conseguito in Italia o all’Estero ovvero, per i settori interessati, del diploma di specializzazione medica. Fermo restando i requisiti sopra indicati, i candidati devono inoltre aver usufruito per almeno tre anni, anche cumulativamente, di:

  • contratti stipulati ai sensi dell’art. 1, comma 14 della Legge 230/2005;
  • contratti stipulati ai sensi dell’art. 24, comma 3, lett. a), della Legge 240/2010;
  • assegni di ricerca ai sensi dell’art. 51, comma 6, della Legge 449/1997 e ai sensi dell’art. 22della Legge 240/2010;
  • borse post-dottorato ai sensi dell’art. 4 della Legge 398/1989;
  • analoghi contratti, assegni o borse in Atenei stranieri; ovvero aver conseguito l'abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore di prima o di seconda fascia di cui all'articolo 16 della legge 240/2010.
  • I candidati in possesso del titolo di specializzazione medica sono ammessi a partecipare con il solo titolo di cui trattasi. In caso di Diploma di Scuola di Specializzazione conseguito all’estero, è necessario allegare la determina di equivalenza ai sensi dell’art. 38 del D. Lgs. n. 165/2001.

In caso di dottorato conseguito all’estero, è necessario allegare il decreto di riconoscimento accademico del titolo (c.d. decreto di equipollenza, rilasciato ai sensi dell’art. 74 del D.P.R. n. 382/1980), per coloro che già lo possiedono, ovvero il provvedimento di riconoscimento del titolo ai fini della partecipazione a concorsi per ricercatore nelle Università e negli Enti pubblici di ricerca, ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. 206/2007 - modificato con D. Lgs. 15/2016 (per titoli UE) - e del D.P.R. 394/99, art. 49 (per titoli non UE). Nelle more del rilascio, da parte degli organi preposti, del provvedimento di riconoscimento è possibile produrre la ricevuta di avvenuta consegna dell’istanza di richiesta dello stesso. La documentazione comprovante il riconoscimento del titolo straniero dovrà in ogni caso essere prodotta all’Amministrazione prima della presa di servizio. I requisiti di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda.

Non possono partecipare e pertanto saranno esclusi:

1) coloro i quali sono stati esclusi dal godimento dei diritti civili e politici;

2) coloro i quali sono stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione, per persistente insufficiente rendimento o che siano stati dichiarati decaduti da altro impiego, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del T.U. approvato con D.P.R. 10.01.1957 n. 3;

3) coloro che, alla data di approvazione della delibera del Dipartimento di richiesta di copertura di posizioni, adottata sulla base delle risorse effettivamente disponibili e assegnate con delibera del Consiglio di Amministrazione, abbiano un rapporto di parentela o di affinità, fino al quarto grado compreso, con un professore appartenente al Dipartimento che ha esitato la suddetta delibera, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell'Ateneo, ai sensi dell’art.18, comma 1, lett. b, Legge 240/2010 e dell’art. 4 comma 2 del vigente “Regolamento per la disciplina della chiamata dei professori di prima e seconda fascia e per il reclutamento dei ricercatori a tempo determinato”;

La domanda

La domanda di partecipazione alla procedura selettiva, nonché i titoli posseduti, i documenti e pubblicazioni ritenute utili per la procedura, devono essere presentati, a pena di esclusione, per via telematica, utilizzando l’applicazione informatica dedicata reperibile alla pagina: https://pica.cineca.it/unipa/. Il candidato potrà accedere alla piattaforma del concorso utilizzando il sistema SPID (Sistema di Identità Digitale), selezionando l’Università di Palermo tra gli enti oppure il candidato potrà registrarsi e accedere utilizzando credenziali rilasciate direttamente dalla piattaforma o autenticarsi con il proprio account LOGINMIUR, REPRISE o REFEREES, qualora in possesso. L’applicazione informatica richiederà necessariamente il possesso di un indirizzo di posta elettronica per poter effettuare la registrazione al sistema. Il candidato dovrà inserire tutti i dati richiesti per la produzione della domanda ed allegare i documenti in formato elettronico PDF. La domanda di partecipazione deve essere compilata in tutte le sue parti, secondo quanto indicato nella procedura telematica. Non sono ammesse altre forme di invio delle domande o di documentazione utile per la partecipazione alla procedura. La procedura di compilazione e invio telematico della domanda dovrà essere completata entro e non oltre le ore 12,00 dell'11 luglio.

risuser

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi