fbpx

Al Policlinico di Palermo il pacemaker più piccolo del mondo

Al Policlinico di Palermo il pacemaker più piccolo del mondo

Al Policlinico di Palermo il pacemaker più piccolo del mondo

Al Policlinico di Palermo è stato impiantato il pacemaker più piccolo del mondo. L’operazione è stata effettuata su due pazienti, un uomo e una donna, così come comunicato dall’azienda ospedaliera universitaria. "L’intervento è stato eseguito dal dottore Giuseppe Coppola con la collaborazione di tutta l’equipe di Aritmologia e Cardiologia intensiva dell’Azienda ospedaliera universitaria - si legge -. Il dispositivo, comparabile in dimensioni a una compressa di vitamine, è stato impiantato direttamente nella cavità cardiaca attraverso la vena femorale".

Prima struttura italiana che adotta la tecnologia

"Siamo il primo ospedale in Italia ad aver adottato la tecnologia Medtronic Micra Av2 e Micr Vr2, la nuova generazione dei pacemaker più piccoli del mondo - prosegue la nota -. Questi nuovi dispositivi miniaturizzati eliminano le potenziali complicanze dei pacemaker tradizionali legate agli elettrocateteri e alla tasca chirurgica sotto la pelle e grazie al 40% di estensione della longevità della batteria permettono alla maggior parte dei pazienti di aver bisogno di un solo pacemaker per tutta la vita".

"Questa notizia conferma l’elevato standard qualitativo che il Paolo Giaccone è in grado di offrire e il valore del lavoro di squadra del personale della Cardiologia" dice il commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera universitaria, Maria Grazia Furnari.

"Oltre ai vantaggi di dimensioni e longevità – conclude Giuseppina Novo, direttore della Uoc di Cardiologia – abbiamo scelto di utilizzare la tecnologia Micra in quanto offre gli unici pacemaker leadless con capacità di monitoraggio da remoto".

risuser

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi