facebook_pixel

Troina, la Regione finanzia il restauro della chiesa San Nicolò Piazza: in arrivo 100 mila euro

Troina, la Regione finanzia il restauro della chiesa San Nicolò Piazza: in arrivo 100 mila euro

Troina, la Regione finanzia il restauro della chiesa San Nicolò Piazza: in arrivo 100 mila euro

L’assessorato ai Beni culturali della Regione siciliana finanzia il restauro della Chiesa di San Nicolò Piazza di via Conte Ruggero, a Troina: 100 mila euro, destinati al Comune, che rientrano "nell’ambito dei 500 mila euro che il Governo Regionale ha stanziato dal proprio bilancio per gli interventi destinati al recupero dei beni culturali di tutta l’Isola, consentirà di mettere in sicurezza il tetto dell’antica chiesa". Lo annuncia l'ufficio stampa comunale del centro ennese. Le condizioni della copertura della struttura religiosa, "inagibile e chiusa al culto dei fedeli da oltre un decennio" e "ex sede della confraternita del Monte di Pietà, che sorge nel cuore del centro storico medievale di Troina, oltre a apparire molto precarie, minacciano infatti il concreto rischio di un possibile crollo, con inevitabili pericoli per la pubblica incolumità, data l’ubicazione della chiesa che si trova a pochi metri di distanza dall'Oasi Maria Santissima, nonché dalla strada adiacente da cui transitano giornalmente centinaia di persone".
In una nota, il sindaco di Troina, Fabio Venezia spiega che"dopo circa un anno di lavoro e grazie al sostegno della Soprintendenza ai Beni culturali di Enna" è stato possibile ottenere "questo importante finanziamento che permetterà di salvare dall'incuria e dal degrado una delle chiese più antiche di Troina". Venezia aggiunge: "L'impegno per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali della nostra città ha fatto sì che nell'ultimo anno si siano rimarginate due grandi ferite che il nostro centro storico si portava dietro da molti anni. Le chiese dell'Immacolata e di San Nicolò. Nei prossimi mesi non faremo mancare il nostro impegno per far finanziare il restauro di altri importanti monumenti della città”.
Dal Comune fanno sapereche i "lavori per il restauro del tetto dell’antichissima costruzione, nel cui portico sarebbe seppellita la salma di Giordano, figlio del Conte Ruggero d’Altavilla, e al cui interno si trova un pregevole dipinto a olio su tela di San Nicolò, risalente agli inizi dell’800, saranno avviati entro la fine di gennaio 2017. Sempre per il restauro complessivo della chiesa di San Nicolò Piazza, il Comune è inoltre in attesa di risposta, da parte del Governo nazionale, di un ulteriore richiesta di finanziamento, dell’importo complessivo di 367 mila euro, avanzata nel giugno scorso".

Nicola Digiugno

Articoli simili

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi