fbpx

Giuida alla dichiarazione Irap 2024

Giuida alla dichiarazione Irap 2024

Giuida alla dichiarazione Irap 2024

Dichiarazione Irap 2024: tutto ciò che c'è da sapere sulle novità per dichiarare l’imposta regionale sulle attività produttive e sul nuovo modello proposto dall'Agenzia delle Entrate.

Dichiarazione Irap 2024: cos'è e chi deve presentarla

La dichiarazione Irap serve per dichiarare l’imposta regionale sulle attività produttive, disciplinata dal Dlgs 446/1997. Si rivolge alle attività "autonomamente organizzate dirette alla produzione o allo scambio di beni o alla prestazione di servizi" che esercitano abitualmente, nel territorio delle regioni. L’attività esercitata dalle società e dagli enti, compresi gli organi e le amministrazioni dello Stato, costituisce in ogni caso presupposto d’imposta.

Chi è soggetto a Irap?

Sono soggetti a Irap e devono presentare, quindi, la dichiarazione relativa:

  • Società semplici, in nome collettivo e in accomandita semplice e quelle equiparate, comprese le associazioni costituite tra persone fisiche per l'esercizio in forma associata di arti e professioni;
  • Società ed enti soggetti all'imposta sul reddito delle società (Ires);
  • Enti privati diversi dalle società e i trust, residenti nel territorio dello Stato che non hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali;
  • Enti non commerciali - compresi trust, società semplici e associazioni equiparate - non residenti, che hanno esercitato in Italia, per almeno 3 mesi, attività rilevanti agli effetti dell'Irap mediante stabile organizzazione o che hanno esercitato attività agricola;
  • Amministrazioni pubbliche.

L'Agenzia delle Entrate specifica anche che non sono soggetti passivi dell'imposta "le persone fisiche nonché i soggetti che esercitano una attività agricola ai sensi dell’articolo 32 del TUIR, i soggetti di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 227, nonché le cooperative e loro consorzi di cui all’articolo 10 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 601. I soggetti che svolgono unicamente attività agricole per le quali è prevista l’esclusione dall’imposizione ai fini IRAP, sono comunque tenuti a presentare la dichiarazione IRAP se determinano il diritto camerale annuale in base al fatturato".

Aliquota Irap 2024 e calcolo imposta

La codifica identificativa dell'aliquota Irap è disponibile sul sito del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell'Economia (www.finanze.gov.it), nell'area "Fiscalità regionale e locale - IRAP". L'imposta - spiega l'Agenzia delle Entrate - è determinata applicando al valore della produzione netta l'aliquota del 3,9%. In più, l'Agenzia specifica le seguenti aliquote particolari:

  • 4,20% per i soggetti "che esercitano attività di imprese concessionarie diverse da quelle di costruzione e gestione delle autostrade e trafori";
  • 4,65% per intermediari finanziari e altri enti e società finanziari);
  • 5,90% per imprese di assicurazione.

Le regioni possono variare l'aliquota dell'Irap fino a un massimo di 0,92 punti percentuali.

I casi di fallimento e liquidazione

Anche i soggetti in liquidazione volontaria devono presentare la dichiarazione Irap 2024. Nei casi di fallimento/liquidazione giudiziale e di liquidazione coatta amministrativa, l’obbligo dichiarativo sussiste solo se vi è esercizio provvisorio.

Come e quando si presenta la dichiarazione Irap 2024

Il modello Irap va presentato online rispettando le seguenti scadenze:

  • 30 settembre dell'anno successivo a quello di chiusura dell'anno d'imposta: per le società semplici, le società in nome collettivo e in accomandita semplice, così come per le società e le associazioni equiparate ai sensi dell'articolo 5 del Tuir.
  • Ultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d'imposta: per i soggetti Ires e per le Amministrazioni pubbliche con periodo d'imposta non coincidente con l'anno solare;
  • 30 settembre dell'anno successivo a quello di chiusura dell'anno di posta: per soggetti Ires e Amministrazioni pubbliche con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare.

Ai sensi dell’art. 38, comma 1, del decreto legislativo 12 febbraio 2024, n. 13, per il periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2023 la dichiarazione Irap è presentata:

  • per le società semplici, le società in nome collettivo e in accomandita semplice e quelle equiparate entro il 15 ottobre dell'anno successivo a quello di chiusura del periodo d'imposta;
  • per i soggetti Ires e per le Amministrazioni pubbliche con periodo d'imposta non coincidente con l'anno solare, entro il quindicesimo giorno del decimo mese successivo a quello di chiusura del periodo d'imposta.

Normativa e prassi

La legge di riferimento per la dichiarazione Irap 2024 è il provvedimento del 28 febbraio 2024, attraverso il quale l'Agenzia delle Entrate ha annunciato le istruzioni per la presentazione nell'anno 2024 ai fini dell'imposta regionale sulle attività produttive e per la trasmissione telematica dei dati contenuti nel modello di riferimento.

risuser

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi