fbpx

Bonus partite IVA 2024, tutte le novità

Bonus partite IVA 2024, tutte le novità

Bonus partite IVA 2024, tutte le novità

Il bonus partite IVA è stato confermato anche per il 2024. Denominato anche Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa (ISCRO), la misura è destinata ai lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata INPS che abbiano subito un importante calo del fatturato.

Il contributo di 800 euro viene erogato per un periodo di sei mesi ed è pari al 25% dei redditi dichiarati. Ovviamente per accedervi è necessario rispettare determinati requisiti: ecco tutte le informazioni utili sul bonus partite IVA 2024.

Bonus Partita IVA 2024: cos'è e come funziona

Il bonus Partite IVA è stato introdotto in via sperimentale con la Legge di Bilancio 2021 per rispondere alle esigenze dei lavoratori autonomi, iscritti alla Gestione Separata INPS, durante la pandemia da Covid-19. Secondo la legge del 2021, la misura non comporta accredito di contribuzione figurativa e può essere richiesto una sola volta nell’arco del triennio.

Il bonus partite IVA 2024 è erogato per 6 mensilità, a partire dal primo giorno successivo alla data di presentazione della domanda, ed è pari al 25% dell’ultimo reddito da lavoro, calcolato su base semestrale. Come stabilisce l’Art.1 comma 148 della Legge di Bilancio 2024, l’importo “non può in ogni caso superare il limite di 800 euro mensili e non può essere inferiore a 250 euro mensili”.

Nonostante la situazione emergenziale dovuta alla pandemia da Covid-19 sia stata superata, il bonus partite IVA, previsto per il triennio 2021-2023, è stato prorogato anche per il 2024. Con la nuova Legge di Bilancio viene estesa la platea dei beneficiari.

Bonus partite IVA: le novità 2024

L'importo del bonus e le modalità di richiesta, restano invariati. La nuova Legge di Bilancio prevede uno stanziamento di risorse crescente, circa 240 milioni di euro in totale, che arriva fino al 2033. Si potrebbe, dunque, parlare di una vera e propria stabilizzazione della misura, che dovrebbe essere disponibile anche nei prossimi anni.

Ecco tutte le novità del bonus partita IVA 2024:

  • la Partita IVA deve essere attiva da almeno 3 anni (contro i 4 previsti fino all’anno scorso);
  • i lavoratori autonomi devono dichiarare un fatturato inferiore a 12.000 euro annui (fino al 2023 il limite di fatturato era di 8.972,04 euro);
  • il fatturato certificato deve essere inferiore al 70% della media dei redditi da lavoro autonomo conseguiti nei due anni precedenti (fino al 2023 era necessario dimostrare un calo del 50%);
  • le somme percepite concorrono alla formazione del reddito.

I requisiti ISCRO 2024

Per poter richiedere il Bonus Partita IVA, è necessario rispettare determinati requisiti. Questi devono essere mantenuti per tutto il periodo di erogazione della misura, altrimenti decadrà. I beneficiari, inoltre, devono impegnarsi a partecipare a percorsi di aggiornamento professionale. Ecco i requisiti richiesti per presentare domanda nel 2024:

  • essere iscritti alla Gestione Separata INPS;
  • essere in possesso di una dichiarazione dei redditi certificata dall’Agenzia delle Entrate;
  • non essere titolari di trattamento pensionistico diretto e non essere assicurati presso altre forme previdenziali obbligatorie alla data della richiesta;
  • non essere beneficiari di Assegno di Inclusione;
  • essere in regola con la contribuzione obbligatoria;
  • essere titolari di Partita IVA da almeno 3 anni;
  • aver prodotto un reddito da lavoro autonomo, nell’anno precedente alla presentazione della domanda, inferiore al 70 per cento della media dei redditi da lavoro autonomo conseguiti nei due anni precedenti all’anno precedente alla presentazione della domanda;
  • aver dichiarato, nell’anno precedente alla richiesta, un reddito da lavoro autonomo non superiore a 12.000 euro annui.

Bonus partite IVA 2024: come fare richiesta

La domanda per il bonus partite IVA 2024 può essere inviata entro il 31 ottobre. Sulle modalità di richiesta non sono ancora state comunicate novità rispetto agli anni scorsi, ma probabilmente non ci saranno modifiche sostanziali.

Per richiedere il bonus partite IVA 2024 bisognerà collegarsi alla pagina “Indennità per lavori autonomi ISCRO: domanda online” ed accedere alla propria area riservata sul portale dell’INPS. È possibile accedervi con Identità Digitale SPID, CIE 3.0 o CNS. In alternativa, è possibile fare richiesta chiamando il Contact Center INPS al numero verde 803 164, raggiungibile da rete fissa, o al numero 06164164 da rete mobile.

risuser

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi