facebook_pixel

Tarsu, Tares e Tari: giro di vite sui contribuenti morosi a San Cataldo

Tarsu, Tares e Tari: giro di vite sui contribuenti morosi a San Cataldo

Tarsu, Tares e Tari: giro di vite sui contribuenti morosi a San Cataldo

comune1aA San Cataldo, nel Nisseno, giro di vite sui contribuenti morosi. Attenzioni del Comune puntate su Tarsu, Tares e Tari. In un avviso diffuso anche on line, l'ente fa sapere che "risultano moltissime partite ancora non riscosse, sia per l’anno corrente che per gli anni passati” e "considerato che l’entrata" serve "a finanziare il costo del servizio smaltimento rifiuti, obbligatorio per legge". A causa del "mancato gettito dei contribuenti morosi", la spesa del servizio "è stata sostenuta con fondi del Comune, distratti da altre finalità, in regime di anticipazione di cassa, con la corresponsione degli interessi alla tesoreria, il cui ammontare aggrava la situazione già critica del bilancio comunale".
A breve saranno notificati anche "gli avvisi di pagamento emessi dall'Ato Ambiente Cl1, che risultano ancora non pagati, per gli anni in cui la tassa era gestita dalla medesima società". Per gli inadempienti scatteranno "gli avvisi di accertamento per omesso versamento", con una sanzione "pari al 30 per cento sul dovuto" e interessi. Trascorsi sessanta giorni senza riscontro, "l'ufficio Entrate procederà alla riscossione coattiva". Dal Comune sottolineano che le "obbligazioni tributarie dovute per legge" costituiscono "anche un dovere civico per lo svolgimento di un servizio istituito a presidio della salute pubblica".

Nicola Digiugno

Articoli simili

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi