facebook_pixel

Caltanissetta, convenzione per aiutare gli indigenti

Caltanissetta, convenzione per aiutare gli indigenti

Caltanissetta, convenzione per aiutare gli indigenti

CALTANISSETTA - Il vescovo Mario Russotto e il direttore generale dell'Azienda sanitaria provinciale, Carmelo Iacono, hanno firmato una convenzione "nella quale si autorizza il personale dell'Asp di Caltanissetta a svolgere attività sanitaria, nella modalità di volontariato, presso la Cittadella della Carità Beato Giacomo Cusmano”". È quanto si legge in una nota diffusa dalla Diocesi nissena. La struttura "sorge per il servizio diocesano sociosanitario ed esprime la sollecitudine e l’impegno della Diocesi verso i malati, i sofferenti e quanti se ne prendono cura. Promuove la centralità del malato e del sofferente sia come oggetto di premura della Chiesa locale sia come soggetto di promozione umana e si propone di intervenire, con il suo ambulatorio sanitario, in quella zona del territorio urbano” abitato “soprattutto da persone indigenti". La Convenzione prevede che l'attività sanitaria di volontariato del personale dell'Asp presso la “Cittadella della Carità" - espressione della Caritas diocesana - sia "svolta al di fuori dell’orario di servizio e senza ricevere alcun compenso o rimborso”.

Nicola Digiugno

Articoli simili

Lascia una risposta

Chiusi
Chiusi

Inserisci il tuo username o il tuo indirizzo email. Riceverai via email un link per creare una nuova password.

Chiusi

Chiusi